Si è tenuto ieri mattina presso l’I.C. Badaloni San Vito di Recanati (MC) l’incontro con gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado sull’uso consapevole delle nuove tecnologie, quali smartphone, social media e video-games.

Ha introdotto e moderato l’incontro Elisa Cingolani, Presidente del Moica Marche; sono intervenute la Dott.ssa Elena Mazzoni, psicologa e psicoteraupeuta e la Dott.ssa Elisabetta Iovene, Parent Coach e docente del Progetto GAP, che ha presentato agli inseganti ed ai ragazzi presenti la Piattaforma di formazione gratuita del Progetto GAP ed ha parlato degli effetti che l’esposizione ai social media può avere sull’attenzione, la concentrazione e le relazioni interpersonali.

Ospiti speciali, il Tenente Mucci, Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche, che ha presentato ai ragazzi i rischi legati alla condivisione dei propri contenuti sui social media (in particolare video e foto), e l’Influencer Motivazionale e Artista, Nikita Pelizon, che ha svelato ai ragazzi alcuni retroscena relativi al business dei social media.

L’incontro ha trovato il gradimento e la partecipazione attiva dei ragazzi e l’intenzione da parte dei docenti di continuare a stimolare la riflessione nei giovani su questi temi, anche con l’ausilio della visione congiunta in aula dei video presenti sulla piattaforma del Progetto GAP.

Ricordiamo che la Piattaforma resterà attiva fino al mese di giugno 2024 e che i suoi contenuti sono completamente gratuiti e fruibili senza vincoli di luogo e tempo.

Per accedere basta andare su www.formazione.progettogap.it ed inserire le proprie credenziali (nome utente e password);
chi non è in possesso delle credenziali, può farne richiesta cliccando su ISCRIVITI.

*Il progetto “G.A.P. GIOVANILE. QUANDO IL GIOCO DIVENTA DIPENDENZA. Strategie di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo patologico” è stato realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’annualità 2021 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n.117/2017.